Le ragioni di una scelta

La decisione di accettare l'invito di Sinistra Ecologia Libertà Varese a candidarmi per le prossime elezioni comunali di Varese rappresenta la naturale prosecuzione del mio impegno nell'Università e per lo sviluppo della coesione e della collaborazione tra Università e territorio, per Varese "città universitaria".

Il voto che i cittadini di Varese mi vorranno accordare nelle prossime elezioni comunali del 15 e 16 maggio mi permetterà di proseguire nell'impegno per lo sviluppo e la promozione della cultura, dell'istruzione e della ricerca scientifica per i giovani e per la comunità anche nel governo cittadino.

mercoledì 11 maggio 2011

VARESE CITTÀ UNIVERSITARIA - PROGETTARE IL FUTURO

PROGETTARE IL FUTURO - Al di là delle specifiche aree di intervento è necessario ripensare la collocazione dell'iniziativa universitaria nella città in funzione di un complessivo rilancio sociale, culturale ma soprattutto "strutturale". Le stesse dimensioni demografiche della città sollecitano a riprogettarne prima di tutto l'idea di fondo. "Varese Città Universitaria" deve voler dire in primo luogo volontà, capacità e spazio d'azione alla progettazione continua, all'innovazione, al piacere del nuovo e del meglio che le esperienze più avanzate nel mondo - ormai a portata di un click - permettono di realizzare. Parole d'ordine di questa "rivoluzione pacifica" dovranno essere: coinvolgimento, partecipazione informata e responsabile, trasparenza, sostegno solidale, promozione dell'associazionismo in particolar modo giovanile e studentesco e con finalità sinergiche con le istituzioni per la cultura, la formazione, lo studio, lo svago e le iniziative sportive.

La proposta: in questo quadro, una delle "punte di diamante" deve essere rappresentata dalla definizione condivisa con la cittadinanza di un reale progetto per il tanto bistrattato Campus di Bizzozero, che ne preveda la riqualificazione complessiva valorizzando le aree a verde, mettendole in rete e fruibili anche attraverso percorsi-salute e naturalistici. Il bosco delle Bustecche, opportunamente collegato sfruttando e riqualificando i percorsi esistenti (con itinerari pedonali e risolvendo l'annoso problema della strada di collegamento tra Via Rossi e Via Montegeneroso) costituirà un "polmone verde" a due passi dal centro cittadino, mentre nell'ex ospedale psichiatrico (nel quale dovranno trovare posto progressivamente spazi, laboratori, aule, studi e servizi universitari, insieme a iniziative del terzo settore e a servizi a favore della cittadinanza e dei lavoratori - ad es., un asilo nido) i giardini ricchi di essenze e di piante anche ad alto fusto di particolare valore botanico (oltre che storico) costituirà il nucleo di un ideale laboratorio all'aperto utilizzabile anche per ricerche scientifiche di tipo naturalistico, ambientale e per la riqualificazione di spazi urbani.

Marco Cosentino
Professore di Farmacologia medica nell'Università dell'Insubria
Candidato al Consiglio Comunale di Varese nella lista di Sinistra Ecologia Libertà
Blog - http://cosentinopervarese.blogspot.com/
FB - https://www.facebook.com/cosentinopervarese/

Nessun commento:

Posta un commento